SOTTO IL SEGNO DEL PRESEPIO

Scambio del Comune di Novedrate con il comune umbro

 

        Nuovi incontri a Città di Castello sotto l’egida dei presepi: l’ultimo in ordine di tempo ha riguardato il comune di Novedrate, cittadina in Provincia di Como, legata a Città di Castello per ospitare la sede dell’università telematica di Cepu, E-campus, e da oggi anche perché con il capoluogo tifernate condivide un impegno artistico sul fronte dei presepi.

        Nei giorni scorsi una delegazione di Novedrate, guidata dal sindaco Maurizio Barni, ha visitato la mostra allestita nel duomo inferiore e nel centro storico ed è stata ricevuta dal sindaco Luciano Bacchetta, approfondendo interessi e caratteristiche comuni ai due comuni, che condividono un’antica tradizione tessile.

         “Visiteremo la mostra biennale che Novedrate dedica al pizzo in nome di una comune vocazione artigianale” ha commentato il primo cittadino a margine dell’incontro “avremo ulteriori occasioni di scambio con questo territorio, che, sebbene su una scala dimensionale diversa, ha punti di contatto con la nostra realtà: ad esempio la stessa sede di E-campus è il frutto del recupero di un contenitore dismesso, tematica su cui Città di Castello sta sviluppando una riflessione, avendo grandi e illustri spazi in cerca di autore. Constatiamo come il presepio, grazie anche all’intraprendenza e al dinamismo degli organizzatori, stia divenendo un catalizzatore per allargare il circuito di relazioni istituzionali e non, che fanno capo al comune”.

        Amministratori e presepisti si sono congedati con il classico scambio di doni: un volume dedicato al’arte del pizzo per i padroni di casa, il catalogo della Pinacoteca e la monografia sul Signorelli per gli ospiti.

         “Con Novedrate è già in atto una sorta di gemellaggio artistico” sottolinea Gualtiero Angelini, presidente degli Amici del presepio, accogliendo il suo omologo lombardo, Flaviano Marzorati “siamo presenti alla loro mostra con due opere ma abbiamo intenzione di valorizzare la collaborazione, in nome della lunga militanza artistica in fatto di presepio”.



 

Copyright © 2019 Comune di Novedrate