BUONO A PROGETTO PER ANZIANI E DISABILI

Ambito Territoriale Cantù

  L’Ambito territoriale di Cantù intende erogare i buoni sociali non più a bando ma attraverso una modalità a progetto come strumento a disposizione delle assistenti sociali comunali e ad integrazione dei servizi già esistenti sui territori.

 

Nel corso degli anni la modalità dell’erogazione del buono a bando ha evidenziato delle criticità relative all’appropriato utilizzo delle somme erogate. La modalità a progetto ha tutte le potenzialità per superare questi limiti, e per favorire l’emersione dal mercato nero del lavoro privato di cura. 

 

L’erogazione del buono a progetto è infatti legata ad una valutazione del caso da parte dell’Assistente Sociale del Comune di residenza ed  è strettamente connesso alla definizione del Piano di Assistenza Individualizzato

 

Ciascun Comune avrà un budget dedicato ai buoni.

 

Il budget distrettuale complessivo sarà ripartito tra i Comuni in modo unitario tra anziani e disabili con i seguenti criteri: 25% sulla base della popolazione residente

35% sulla base della popolazione anziana

30% sugli utenti richiedenti  buoni sociali anziani e disabili

10% sugli utenti del SAD e SADH in carico a ciascun Comune.

 

Il buono a progetto può essere di due tipi:

“Buono Badante” a sostegno del lavoro di cura privato (badanti – assistenti familiari – prestazioni acquistate sul mercato privato)

Buono finalizzato a sostenere il lavoro di cura dei familiari



 

Copyright © 2019 Comune di Novedrate