BILANCIO DI PREVISIONE 2009

Bilancio pluriennale 2009-2011

Il Bilancio di previsione 2003 e il bilancio pluriennale 2003 – 2005 che proponiamo all’esame dell’organo consiliare, oltre a

Per la stesura di questo bilancio di previsione 2009, oltre alle proposte avanzate dal Direttore generale e dai Responsabili di settore, si sono valutati e recepiti alcuni interventi proposti dagli Amministratori per soddisfare i bisogni evidenziati da cittadini, imprese, enti, associazioni ed istituzioni presenti sul territorio.

 

L’approvazione del Decreto Legge n. 93 del 27 maggio 2008 che ha introdotto l’esenzione ICI per la prima casa, unitamente a quella del Decreto Legge n. 112 del 25 giugno 2008 che ha trasformato la manovra correttiva per il rilancio e lo sviluppo dell’economia in una vera e propria manovra finanziaria di bilancio per il 2009, non consente una specifica previsione di alcune entrate derivanti dai trasferimenti, in modo particolare quelle legate all’ICI. Ragion per cui la previsione è stata determinata sulla base dell’assestamento di bilancio 2008.

 

Il Bilancio di previsione e la relazione programmatica 2009-2011 , così come previsto dal Testo Unico, si articola in quattro fondamentali funzioni che corrispondono ai primari settori di intervento del Comune.

 

Il Bilancio di previsione per l’anno 2009 presenta entrate complessive per Euro 4.426.201,00 così suddivise:

 

titolo 1

Entrate Tributarie

     1.547.520,00

titolo 2

Entrate Da Trasferimenti Correnti Stato, Regione Altri Enti Pubblici

        467.748,00

titolo 3

Entrate Extratributarie

        760.656,00

titolo 4

Entrate Da Alienazioni, Trasfer. Capitale

        301.694,00

titolo 5

Entrate Da Accensione Prestiti

     1.065.000,00

titolo 6

Entrate Da Servizi Per Conto Terzi

        283.583,00

TOTALE ENTRATE

     4.426.201,00

 

Le spese programmate per l’anno 2009, di pari importo rispetto alle entrate, risultano così suddivise:

 

titolo 1

SPESE CORRENTI

  2.746.424,00

titolo 2

SPESE IN CONTO CAPITALE

  1.266.694,00

titolo 3

SPESE PER RIMBORSO DI PRESTITI

      129.500,00

titolo 4

SPESE PER SERVIZI PER CONTO TERZI

      283.583,00

 TOTALE   SPESE

  4.426.201,00

 

Il quadro generale riassuntivo delle previsioni di competenza 2009 prevede un totale a pareggio di circa 4,4 milioni di euro, di cui € 2.746.424,00 per spese correnti ed € 1.266.694,00 per spese relative ad investimenti, a fronte di entrate che per i primi tre titoli ammontano a circa    2.775.924,00

 

Sul piano delle entrate tributarie l’ICI prevede un gettito di €uro 1.080.000,00, giustificato dal trend consolidato degli anni precedenti e dalle procedure di recupero in atto, la compartecipazione IRPEF di  €uro 26.666,00,   la TARSU di 341.000,00 €uro.

 

Le entrate derivanti da trasferimenti correnti dello Stato, tenendo conto del maggior introito legato all’ICI, per il 2009 sono previste per un importo di €uro 394.645,00 mentre i trasferimenti in parte corrente della Regione sono previsti in  circa 58 mila €uro. Questi ultimi però, sono una sorta di partita di giro in quanto finanziano interventi diretti della Regione in campo sociale ed assistenziale: fondo sostegno affitti, buoni sociali e voucher, libri di testo e trasporto scolastico, servizi socio assistenziali nell’area minori ed anziani e il contributo scuola materna.

 

Da questo quadro si evince che è necessario per l’Amministrazione avere sempre più risorse proprie ed una autonomia finanziaria per poter esercitare le proprie funzioni e competenze, trasferite nel corso degli ultimi anni da parte dello Stato.

 

Le entrate extratributarie si attestano a circa 760 mila €uro mantenendo un alto grado di efficienza dei servizi erogati ai cittadini.

 

Le entrate derivanti da accensione di prestiti per realizzare le opere pubbliche e gli interventi di riqualificazione e manutenzione del patrimonio comunale prevedono oltre 1.060.000 €uro. E’ opportuno chiarire che la previsione di accensione di mutui tiene conto della capacità d’indebitamento cui l’Ente è vincolato sia dalle norme vigenti.

 

Sul versante delle spese correnti si registra un leggero aumento rispetto alle previsioni iniziali  del  bilancio 2008  e risulta coerente con le attuali previsioni della Legge finanziaria e di contenimento della spesa pubblica.

 

Le spese correnti sono previste intorno a circa 2,74 milioni di €uro, incidendo in larga misura l’acquisto di beni e le prestazioni di servizi, previsti in circa 1.550.000 €uro, sostanzialmente invariati rispetto al bilancio di previsione del precedente anno, e il costo del personale previsto in circa €uro 580.000,00.

 

Le spese relative a servizi gestiti in economia hanno altissime percentuali di copertura dei costi, come di seguito evidenziato:

·                      

servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti 99,96%;

·                      

servizio idrico 97,44%;

·                      

servizio fognatura e depurazione 99,95% .

 

Le spese in conto capitale, per un ammontare complessivo di circa 1,26 milioni di €uro, prevedono  investimenti in opere pubbliche e in manutenzioni del patrimonio comunale.

 

Considerato il quadro generale negativo dell’economia nazionale ed internazionale, a seguito della crisi finanziaria che ha sconvolto i mercati di tutto il mondo, la precarietà e l’indeterminatezza delle risorse derivanti dal bilancio statale, il bilancio di previsione 2009 costituisce una prosecuzione dell’intensa attività amministrativa tesa a raggiungere gli obbiettivi amministrativi di mandato, sulla base di una chiara programmazione degli interventi.  

 

 

Amministrazione generale

 

Le funzioni di amministrazione generale riguardano in principale modo l’organizzazione dei servizi degli organi istituzionali (Sindaco, Giunta e Consiglio) del Comune, la partecipazione e il decentramento.

 

Proseguirà nel corso del 2009 l’attuazione del progetto per il riordino e l’informatizzazione dell’archivio storico, per il quale è stato concesso sul primo modulo un contributo da parte di Regione Lombardia. In particolare verrà affidato il servizio per la realizzazione del secondo modulo relativo all’archivio di deposito (1968-2003).

 

Si intende proseguire nel progetto di e-government, implementando i servizi a disposizione di cittadini ed imprese nell’ottica di un rapporto snello e semplificato con la pubblica amministrazione.

 

Il nuovo sito del Comune, che sta riscuotendo apprezzamenti e innumerevoli contatti,  verrà continuamente aggiornato ed implementato in funzione di garantire agli utenti ed ai cittadini opportunità di comunicazione, di proposta e di confronto con l’amministrazione.

 

Il rapporto di comunicazione con i Consiglieri comunali, dotati di una propria casella di posta, verrà gestito in forma elettronica e certificata.

 

Prenderà avvio la sperimentazione del Consiglio comunale on line.

 

Verrà data attuazione al protocollo informatizzato con casella di posta certificata nei rapporti con l’Amministrazione Provinciale e i 77 Comuni che hanno aderito al progetto.

 

 

Servizi alla persona  -  Istruzione e cultura

 

Con il nuovo Piano di Zona 2009-2011, che verrà elaborato il prossimo anno e approvato con Accordo di Programma tra gli otto Comuni del Distretto di Cantù, si darà avvio alla nuova programmazione triennale delle azioni in campo sociale previste nel piano stesso, nelle aree anziani, minori, disabili, immigrazione, povertà, dipendenza ed emarginazione.

 

Proseguirà anche nel prossimo anno, e fino al 2010, tra i Comuni del Distretto canturino la gestione associata relativa agli inserimenti lavorativi, alla tutela minori, all’assistenza domiciliare minori e ai centri diurni integrati per disabili.

 

In questi anni la gestione associata con capofila il Comune di Cantù ha creato un efficace ed efficiente “sistema a rete” che risponde egregiamente alle esigenze e ai bisogni del territorio in continua crescita e permette un razionale ed economico impiego delle risorse disponibili. 

 

L’azione amministrativa continuerà ad assolvere in modo adeguato ai numerosi adempimenti previsti da normative nazionali e regionali che richiedono sinergia e tempistica anche on-line all’ente locale (supporto informativo ed esecutivo per assegni di maternità, per assegni a famiglie numerose, gestione dello sportello affitti, contributi per libri di testo, contributi regionali vari).

 

Le risorse finanziarie destinate all’area socio-assistenziale consentono di far fronte all’erogazione dei servizi svolti in gestione associata ma anche mantenere alcune convenzioni con associazioni (Terza Età per assistenza a persone anziane, Croce Bianca per trasporti a ospedali e case di cura, Croce Rossa per telesoccorso), assicurare contributi ad altri enti (Parrocchia, Asilo Infantile SS. Redentore, Caritas) per rispondere a molteplici e sempre più numerosi interventi a sostegno di soggetti e famiglie in particolari condizioni di fragilità sociale ed economica.

 

Nei programmi del settore vengono confermati gli impegni per la realizzazione di progetti inerenti politiche giovanili e per l’infanzia e l’erogazione di contributi a sostegno delle attività delle associazioni assistenziali e di volontariato.

 

Nel campo della cooperazione e della solidarietà internazionale, in collaborazione con il Gruppo Missionario, si attiveranno risorse da destinare a progetti di sviluppo e aiuto di paesi poveri.

 

È stato presentato, per l’anno 2009, un nuovo progetto di servizio civile nel settore culturale, denominato “Non solo libri”, che prevede l’inserimento di due volontari nell’ambito della Biblioteca.

 

L’Amministrazione comunale è tenuta in base alle normative nazionali e regionali ad offrire quei servizi che possano favorire e garantire la frequenza dei ragazzi nella scuola dell’infanzia,  primaria e secondaria inferiore.

 

Gli interventi si articoleranno su diversi livelli:

·                      

assicurare il buon funzionamento dell’Istituto comprensivo e dei rispettivi plessi scolastici;

·                      

garantire il Diritto allo Studio (servizio di trasporto, servizio mensa, fornitura materiale didattico, fornitura gratuita dei libri di testo per gli alunni della scuola primaria e contributi per gli alunni della scuola secondaria);

·                      

sostenere i progetti educativi di ogni singolo plesso;

·                      

sostenere l’inserimento scolastico degli alunni disabili ed extracomunitari.

 

Verranno mantenuti per il 2009 gli interventi di sostegno economico (trasporto, mensa, doposcuola) a favore dei nuclei famigliari in difficoltà per garantire la frequenza dei figli ai vari gradi della scuola.

 

Verranno mantenuti i servizi di prescuola e doposcuola e anche per il 2009 è stata assicurata la riproposizione del corso di nuoto.

 

Recentemente è stata rinnovata la convenzione con la Scuola dell’infanzia “Asilo Infantile SS. Redentore” che prevede l’erogazione di un cospicuo contributo per contenere le rette a carico delle famiglie e per assicurare la copertura dei costi fissi della struttura.

 

Fondamentale per il settore Cultura rimarrà il ruolo svolto dalla Biblioteca comunale.

 

Verrà assicurato, con apposito stanziamento di fondi, l’impegno per incrementare il patrimonio librario, documentario e multimediale a disposizione degli utenti, promuovendo la riorganizzazione del patrimonio documentario di storia locale, al fine di ampliare l’offerta dei servizi proposti dalla Biblioteca alla comunità.

 

Proseguiranno le iniziative di promozione alla lettura nei confronti di bambini, ragazzi ed adulti, nonché l’organizzazione di visite guidate a musei e mostre e di appuntamenti teatrali, già organizzati con successo gli scorsi anni.

 

Considerato il buon riscontro dell’iniziativa continuerà nel 2009 il corso di avvicinamento al teatro.

 

L’adesione della nostra Biblioteca al Sistema bibliotecario della Brianza Comasca consentirà di mantenere elevati livelli di servizio nell’attuazione della propria attività (catalogazione uniforme ed accentrata, prestito interbibliotecario, coordinamento degli acquisti).

 

Rafforzare l’offerta culturale significa anche programmare e promuovere, con la preziosa collaborazione delle Associazioni locali, molteplici iniziative per offrire alla collettività occasioni e momenti di partecipazione,  nonché opportunità di crescita culturale.

 

Continuerà la promozione e/o la collaborazione per l’organizzazione di iniziative quali Natale Insieme, Festa Patronale, NovedrArte, Voler Bene all’Italia, Festival del Lario, Rassegna di Musica sacra, Open day delle Biblioteche lombarde, Mostra dei Presepi e Diorami, Memorial Andrea Radice,  FestaRock e feste ricreative al Villaggio San Giuseppe.

 

A Novedrate, l’Associazionismo rappresenta ormai da tempo una fondamentale realtà radicata nel tessuto del nostro paese e costituisce un patrimonio per l’intera comunità.

 

Le attività, gli eventi e le manifestazioni sviluppate nei vari settori sportivo, sociale, ricreativo, culturale sono sempre occasione di partecipazione, di aggregazione e di crescita.

 

Verrà confermato e rafforzato l’impegno dell’Amministrazione nel promuovere gli eventi fissati nel calendario che viene distribuito a tutte le famiglie novedratesi e nel sostenere  concretamente le necessità delle nostre Associazioni.

 

 

Bilancio e programmazione -  Finanze e Tributi

 

A partire dal 1997 questa amministrazione, confermata dal voto del 2001, del 2006 e del 2007, ha mantenuto invariata la pressione fiscale, proseguendo nell’attività di controllo dei versamenti ICI attraverso il lavoro svolto dall’Ufficio Tributi.

 

Un risultato straordinario, frutto di un impegno assiduo e costante di Amministratori, Responsabili e Dipendenti comunali, per il quale effettuando notevoli investimenti e assicurando nel corso degli anni servizi con standard qualitativi sempre migliori, non si è ricorso a nessun aumento dell’imposizione fiscale e si sono mantenute pressoché invariate le tariffe dei servizi offerti dal Comune.

 

Dalla ricognizione della gestione economica finanziaria si evidenziano i seguenti punti fondamentali:

 

·                      

Indeterminatezza dei trasferimenti erariali a seguito della conversione del Decreto legge n. 93/2008 sull’esenzione ICI prima casa;

·                      

Per il 2009, l’aliquota ordinaria ICI rimarrà invariata al 5%O su tutti gli immobili;

·                      

Anche per l’anno 2009 non verrà applicata l’addizionale comunale;

·                      

Analogamente, per gli altri tributi (TARSU, TOSAP, imposta sulla pubblicità, diritto pubbliche affissioni) non verrà applicato nessun aumento;

·                      

Le tariffe applicate ai servizi non subiranno alcun incremento, ad eccezione delle tariffe per l’utilizzo delle strutture comunali;

·                      

I servizi di nettezza urbana, acquedotto, fognatura e depurazione avranno per il 2009 una percentuale di copertura dei costi quasi pari a 100.

 

Proseguiranno anche nel corso del 2009 gli accertamenti relativi all’ICI, alla TOSAP, al ruolo del servizio idrico per individuare inadempienze ed omissioni e per recuperare eventuali crediti non ancora riscossi.

A far data dal 01 gennaio 2009 verrà affidato il servizio di tesoreria comunale sino al 31 dicembre 2013.

Verrà inoltre affidato  in concessione - con decorrenza 01 gennaio 2009 - il servizio di accertamento e riscossione dell’imposta comunale sulla pubblicità e dei diritti sulle pubbliche affissioni per un periodo di 5 anni.

 

 

Territorio e ambiente - Lavori pubblici e viabilità

 

Nel 2009 verrà dato avvio al procedimento per la redazione del nuovo Piano del Governo del territorio (PGT) e della valutazione ambientale strategica (VAS), previsto dalla L.R. 12/2006. Nel corso dei primi mesi del 2009 verrà affidato apposito incarico a un professionista. Si provvederà all’aggiornamento del Piano di emergenza comunale, all’adeguamento dello studio geologico e alla ridefinizione dell’elaborato di rischio industriale. Sarà inoltre affidato incarico per la redazione del Piano del Commercio.

 

L’Amministrazione ha stanziato la somma di euro 60.000 per riqualificare l’area a parco di Via Como, con la predisposizione di un percorso vita.

 

La politica dell’Amministrazione comunale nel settore ambientale sarà finalizzata a migliorare gli eccellenti risultati quantitativi raggiunti nella raccolta differenziata dei rifiuti che, grazie al nuovo appalto, alla sensibilità dei cittadini e ad adeguate campagne di informazione, in via tendenziale dovrebbe superare nel 2008 la quota del 60%. Da rilevare inoltre il contributo Conai di circa 15.000 €uro che l’Amministrazione ha previsto sullo smaltimento della raccolta differenziata (vetro, plastica e carta) di introitare.

 

 

Polizia locale

 

Il servizio di polizia locale svolto in autonomia, a partire dal 2008, dopo lo scioglimento del Corpo Intercomunale Serenza, è stato completamente riorganizzato e viene svolto dal Comandante e da due agenti

 

Per l’anno 2009, oltre al normale servizio di polizia locale, è stato previsto il progetto “Novedratesicura” con pattugliamenti serali e notturni per assicurare un adeguato controllo del territorio.

 

 

Piano delle opere pubbliche per il triennio 2009-2011

 

Anche per l’anno 2009, in conformità alle normative vigenti in materia di lavori pubblici, la Giunta Comunale con deliberazione N° 49 del 11 Ottobre 2007, ha adottato il Piano delle opere pubbliche per il triennio 2009-2011.

 

Si concluderà nel corso del 2009 i lavori relativi all’area verde ed attrezzata al Villaggio San Giuseppe e del nuovo parcheggio in Via Piave.

 

Si realizzeranno, inoltre interventi di manutenzione della rete acquedotto del centro storico e dei pozzi.

 

Saranno approntate manutenzioni alle strade comunali e del verde pubblico. 

 

La Provincia di Como, a seguito del nuovo Accordo di programma sottoscritto in data 6 Novembre 2009 concluderà la progettazione per la realizzazione degli svincoli sulla Strada Provinciale N° 32 Novedratese, nell’attraversamento tra la Via Cattaneo e la Via Vecchia Canturina e tra la Via Vico Necchi a  Figino Serenza e la Via Meda: il Comune ha previsto uno stanziamento di € 275.000,00, buona parte dei quali già a residuo per il corrente anno 2008 e di € 275.000,00 per il 2009.

 

La programmazione economico-finanziaria del 2009 e degli anni successivi sarà condizionata dalla scelta che l’Amministrazione effettuerà sul comparto urbanistico dell’ex IBM: la decisione che verrà assunta dal Consiglio comunale comporterà necessariamente valutazioni in ordine agli investimenti e alle opere future per il territorio di Novedrate.

 

 

L’ELENCO DEI PRINCIPALI LAVORI PREVISTI PER IL TRIENNIO 2009-2011

 

OPERE PREVISTE

ANNO 2009

ANNO 2010

ANNO 2011

Manutenzione strade comunali

  29.000,00

 

  77.000,00

Riqualificazione  area verde via Como (percorso vita)

  60.000,00

 

 

Incrocio S.P. 32 accordo di programma con la Provincia di Como

  275.000,00

  68.400,00

 

Manutenzione  straordinaria campo polivalente  Via Monte Resegone

  60.000,00

 

 

Manutenzione straordinaria immobili comunali

 

  123.500,00

  172.900,00

Manutenzione rete acquedotto centro storico

 

  44.658,00

 

Sistemazione area esterna scuola primaria  (compresa eliminazione barriere architettoniche)

  114.500,00

 

 

Ristrutturazione Villa Casana per sede nuova municipalità

  170.000,00

 

 

Ristrutturazione Villa Casana per sede nuova biblioteca

  500.000,00

 

 

Manutenzione straordinaria verde pubblico

  10.000,00

 

  30.000,00

Manutenzione straordinaria acquedotto

  10.000,00

  10.000,00

  30.000,00

Manutenzione straordinaria

arredo urbano

 

 

  25.000,00

Riqualificazione Piazza Umberto I - Completamento II Lotto

 

  540.000,00

 

Acquisto attrezzature per uffici  comunali e SIT

  22.500,00

  17.500,00

  23.400,00

TOTALE   SPESE

 1.251.000,00

    804.058,00

  358.300,00

 

 
Salva questo testoSegnala ad un amicoStampaTorna alla pagina precedenteTorna alla Home page