APPROVAZIONE DEFINITIVA PGT

Consiglio Comunale di giovedì 12 gennaio 2012.

        Il Consiglio Comunale di Novedrate ha approvato a maggioranza nella seduta di giovedì 12 gennaio 2012 il nuovo Piano del Governo del Territorio.

        A favore hanno votato i Consiglieri di Maggioranza,  contrari i Consiglieri di Minoranza, si è invece astenuto il Consigliere Gabrielli.

        L’approvazione definitiva del P.G.T. è giunta al termine di una seduta consiliare fiume cominciata alle 19.00 e terminata intorno all’1.30.

        Prima del voto finale erano stati esaminati ventinove emendamenti presentati dal Gruppo Consiliare Inovedrate con il seguente esito: 6 accolti, 2 parzialmente accolti, 21 respinti.

        Tra i respinti  vi erano quelli rivolti a modificare gli ambiti di trasformazione dell’asilo infantile SS. Redentore e del comparto ex IBM.

        Il Consiglio, dopo aver recepito la valutazione di compatibilità della Provincia di Como con il Piano territoriale di coordinamento provinciale (PTCP), ha preso in esame e discusso le trentadue osservazioni pervenute da cittadini, aziende ed enti.

        Tali osservazioni sono state singolarmente votate con il seguente esito: 6 accolte, 13 parzialmente accolte, 13 non accolte.

        Il nuovo piano urbanistico rappresenta un valido e moderno strumento di “governo del territorio” che sostituisce il vecchio Piano Regolatore, approvato dalla Regione Lombardia nel 1991 e assume una portata storica: dalle approfondite analisi e dagli studi delle caratteristiche territoriali si è delineato, con un ampio processo partecipativo, un quadro strategico, declinato in “9 obbiettivi per 9drate” che costituisce la piattaforma programmatica per la crescita, lo sviluppo sostenibile e razionale di Novedrate nel prossimo futuro.

        L’azione strategica del P.G.T. è volta prioritariamente alla riqualificazione e alla conservazione dell’identità del paese senza sacrificare possibili scenari, ritenuti compatibili, di sviluppo socio economico in grado di trasformare Novedrate e il suo territorio in funzione delle mutate esigenze e di un maggior livello di vivibilità e di benessere dei cittadini.

        Per questo motivo le azioni previste nel quadro strategico assumono grande rilievo per assicurare il perseguimento degli obbiettivi legati al sistema infrastrutturale, insediativo ed ambientale, tra i quali vanno annoverati:

l Tutela, salvaguardia e gestione attiva del patrimonio ambientale;

l Minimizzazione del consumo di suolo libero e recupero del patrimonio edilizio esistente;

l Recupero e riqualificazione del centro storico;

l Villa Casana come sede della municipalità e della cultura;

l Razionalizzazione del sistema infrastrutturale viabilistico e della mobilità;

l Ricorso alla pianificazione energetica a supporto della sostenibilità ambientale;

l Realizzazione e completamento del polo scolastico;

l Applicazione dei principi di perequazione, compensazione ed incentivazione urbanistica

l Istituzione del borsino immobiliare.

        Approvato nella stessa seduta il piano di classificazione acustica del territorio di Novedrate

 
Salva questo testoSegnala ad un amicoStampaTorna alla pagina precedenteTorna alla Home page